Cerca nel sito


Comunicato PD : GENIA Stampa
Martedì 06 Novembre 2012

Il Partito Democratico di San Giuliano è stato capace di fare chiarezza

al proprio interno mettendo alla porta chi ha sbagliato e rinnovando

profondamente la propria classe dirigente. Non accettiamo lezioni da

un partito responsabile dello sfascio economico e morale della nazione

che invece di mettere alla porta chi sbaglia li promuove in

parlamento o li nomina ministri. Il Pd di San Giuliano rinnova la

fiducia al Sindaco Lorenzano che è stato capace di tutelare i lavoratori,

mantenere la continuità dei servizi e mettere tutti i creditori attorno

ad un tavolo dando una possibilità al comune, e dunque alla città,

di far fronte a questo problema con la possibilità di risolverlo. 

Alle proposte avanzate da quello che rimane del Pdl sangiulianese,

hanno già dato una risposta i cittadini a maggio 2011, rinnovando la

fiducia alla nuova dirigenza di questo partito. Il Partito Democratico 

non si nasconde davanti alle proprie responsabilità e si impegna a

considerare ogni possibilità per risolvere la questione Genia.

Il Coordinatore Jacopo Saladini

 

Pubblichiamo di seguito il comunicato del PDL:

 

Questo nuovo Piano è semplicemente  una mossa per prendere, ulteriore, 
tempo da parte dell'Amministrazione Lorenzano ed un' ulteriore sperpero 
di denaro pubblico in consulenze super pagate.

1) L'operazione vendita del terreno "Centro Natatorio"  è praticamente 
impossibile come pure il cambio della sua destinazione d'uso;

2) La rete gas è già nella tasca di ENI, quindi non vedo come possa 
essere rimessa sul tavolo con altre manifestazioni d'interesse;

3) La sede "FARAONICA" di Via Pace in questo momento solo un folle 
potrebbe comprarla per 8milioni di euro  (a lordo del  mutuo).

Cosa grave, che non è dato a sapere, cosa si troverà nel bilancio di 
Genia al 31/12/2012 alla voce interessi passivi verso banche. 
Considerazione che anche le banche hanno manifestato in più occasioni.

Voce di bilancio, che stà incrementando paurosamente, solo ed 
esclusivamente per l'immobilismo, imposto dai vertici del Partito 
Democratico, prima all'ex Sindaco Greco, oggi al Sindaco Lorenzano, meri 
incapaci della gestione della cosa pubblica e messi a coprire anni di 
cattiva gestione.

Altro elemento di grande rilevanza, per i cittadini ,e da non 
sottovalutare è che il rientro del patrimonio immobiliare nelle 
disponibilità del Comune è un'altra bufala. Infatti la nuova società 
patrimoniale è irrealizzabile, oltre che per termini di legge anche 
sconsigliata dalla ex-Segretario Comunale Dott.ssa Nicolina Basta che 
definiva tale operazione ultima cosa da farsi, primo perché non ci sono 
i soldi per pagare i mutui, secondo perché le banche dopo il 
"BUCO GENIA" difficilmente rifinanzierebbero il Comune di San Giuliano 
Milanese con nuovi piani di ammortamento.

A nostro avviso Genia S.p.A. doveva essere chiusa contemporaneamente al 
fallimento della figlia Genia Energia.

In questo caso, sarebbe stato il curatore fallimentare a trovare la 
strada, sicuramente, più praticabile e certamente non con i tempi  e i 
modi di questa, scellerata, maggioranza politica, PD-UDC-IDV.

Il vero dato, inconfutabile, è che il Partito Democratico, vero 
colpevole del disastro della nostra Città, complici Lorenzano con la sua 
incapacità e quella della sua maggioranza, che non hanno voluto 
ammettere le colpe del passato, indirizzando Genia verso un dissesto 
ancora peggiore di quello che potevamo immaginare, solo, 18 mesi fa.

Riteniamo folle il progetto del Partito Democratico e del suo Sindaco 
Lorenzano sull'area dove, orami, doveva sorgere il tanto atteso "Centro 
Natatorio", la città non può sopportare un'altra colata di cemento.

Oggi possiamo affermare che se Genia fosse stata dichiarata fallita, 
all'inizio del mandato Lorenzano, il danno economico alla città sarebbe 
stato molto inferiore. Infatti, Lorenzano non solo non ha voluto 
percorrere la strada giusta, ma è colpevole di aver certamente 
incrementato gli interessi passivi su questo debito in modo spaventoso. 
Interessi che da 2 anni sono letteralmente schizzati alle stelle e, come 
se non bastasse, ulteriori incarichi Professionali, assegnati anche a 
noti esponenti del Partito Democratico, e pagati, profumatamente, dai 
soliti Cittadini Sangiulianesi.

In tutta questa avventura, la cosa che più ci impensierisce è 
l'affermazione fatta dal curatore fallimentare di Genia Energia dinanzi 
a tutti i creditori, nell'incontro tenutosi lo scorso 19 Ottobre, 
dove non ha esitato a dichiarare che trascriverà la sentenza di 
fallimento su tutto il patrimonio Immobiliare!

Nessuno, ribadiamo, nessuno ha  proferito replica.

Chiediamo, ugentemente, la convocazione di un Consiglio Comunale 
Straordinario avente all'odg "Aggiornamento situazione Genia" in virtù 
degli ultimi sviluppi.

*I Coordinatori del popolo della Libertà di San Giuliano Milanese*

*Biondino Corrado e Ravara Maria Grazia*