Cerca nel sito


Alessandro Lorenzano lascia il Consiglio Comunale Stampa
Lunedì 02 Gennaio 2017

Si va avanti, non sarò in Consiglio Comunale nel 2017.

Che anno è stato......sicuramente il più intenso della mia vita fino ad ora.

Non ho mai avuto in 32 anni tante emozioni vissute tutte insieme:coraggio, paura, affetto, amore, rispetto, rancore, odio.

Oh quanto odio ho ricevuto, spesso gratuito e invisibile, ma poi tanto è il tempo che allinea tutto.

La statura di donne e uomini si misura dal come trattano gli avversari.

Un grazie a tutti coloro che hanno percorso con me 5 anni durissimi alla guida di una città disastrata e che mi hanno aiutato a non mollare.

Abbiamo fatto bene perchè, evitando il dissesto nel 2015, oggi permettiamo alla città di crederci.

Un grazie anche a quelle persone che hanno cercato di fermarci perchè non rispettavamo gli ordini e perchè volevamo rompere gli schemi, le stesse persone che hanno esultato alle ultime elezioni o hanno tradito  i loro presunti ideali e che ora saranno dimenticate.

Grazie perchè mi avete mostrato ciò che non bisogna diventare.

Con oggi, con la proposta di riacquisto del patrimonio del Comune dal fallimento di Genia approvata il 22 dicembre, ritengo concluso il mio operato iniziato nel 2011, il mio servizio alla città, raggiungendo l'obiettivo che ha riempito le mie notti ed i miei giorni lontano dai miei affetti.

Fare il Sindaco del sacrificio, quello che non voleva fare nessuno, per risanare 77 milioni di debito, cambiare i modi di prendere le decisioni, riportare a casa ciò che le cattive persone e le cattive azioni avevano bruciato avanzando 2 proposte e accantonando 4 dei 6 milioni che oggi proponiamo.

Avrei voluto essere il Sindaco della ripresa ma mi è toccato questo pezzo di cammino, va bene così.

E se qualcuno non lo riconosce, lo farà in futuro.

Non sarò in Consiglio Comunale nel 2017, farò un passo indietro a favore di una giovane donna, intelligente e combattiva.

Lasciando un gruppo nelle mani di una brava e determinata Capogruppo, di un Consigliere intelligente, di un'amica che sarà parte attiva del futuro.

Condividerò i prossimi passi con il Partito Democratico che, come sempre, rispetto e mi rispetta.

E' una decisione sofferta, non immaginate quanto, ma giusta.

Serve dare l'esempio, serve fare un passo indietro per poterne fare tutti due in avanti.

Lo facessero tutti, invece di rimanere attaccati al passato, alla vendetta o al proprio ego, vivremmo sicuramente in un mondo più colorato.

Buon anno a tutti voi e grazie di cuore! Si va avanti.

Alessandro Lorenzano